Radio Città Fujiko»LastMinute

Arriva "Mediterranea", il vaccino contro la globalizzazione

Dal 5 giugno al 19 settembre musica, teatro e convivialità.


di redazione
mediterranea_2-300x136.jpg

Dal 5 giugno al 19 settembre il CostArena ospita la rassegna "Mediterranea", promossa e organizzata in collaborazione con Ares Production.

"Mediterranea" è una rassegna ricca di appuntamenti musicali, teatrali, letterari e gastronomici che ci accompagnerà per tutta l'estate al centro sociale Giorgio Costa di via Azzo Gardino. La rassegna parte dalla geografia, alla riscoperta culturale del nostro Paese e dei Paesi che si affacciano sulle coste del Mediterraneo.

L'obbiettivo sarà quello di esplorare attraverso l'arte, la cultura, la musica,il teatro, la filosofia e la gastronomia lo spirito delle Terre del Mar Mediterraneo, per immergersi nei loro aspetti più peculiari, per tenere vivo un patrimonio culturale antico che è stato tramandato da millenni ma che la frenesia della globalizzione rischia di appiattire su un unico livello. Si vuole volgere lo sguardo verso le caratteristiche più particolari dei singoli paesi, verso le loro tradizioni, le loro melodie e i loro sapori che appartengono a una tradizione culinaria fatta di ingredienti semplici e genuini.

Apre la rassegna la prima edizione dell'"Abaton Festival", un weekend di musica inedita con artisti provenienti dalle terre del Mare Nostrum, un momento di incontro e di ricerca di linguaggi interculturali. L'idea di questo festival nasce in Grecia dallo scambio di musicisti che hanno voluto portare a Bologna quella che hanno definito "musica dello spirito", melodie particolari provenienti da Grecia, Marocco e Italia in particolare dalla partenopea Napoli.

Il Mar Mediterraneo non deve essere vissuto solo in ottica turistica o commerciale e la sua tradizone non deve avere un carattere folckloristico, bensì si vuole risvegliare la coscienza di queste Terre come culle della civiltà e origine della cultura ed è per questo che "Mediterranea" vuole presentarsi come un antidoto e un vaccino per la salvaguardia delle piccole realtà locali. "Siamo tutti greci", questa citazione di Vinicio Capossela tratta dal film "Indebito", racchiude lo spirito che ha animato questa stagione del CostArena.

Iris Kodra

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]