Radio Città Fujiko»Notizie

10 anni di guerra in Afghanistan. Le Donne in Nero in presidio

Sit in delle Donne in Nero per ricordare i 10 anni di guerra in Afghanistan


di redazione
Afghanistan.jpg

43mila morti non bastano per capire l'inutilità dell'intervento militare in Afghanistan. A dieci anni dall'inizio del conflitto, presidio l'8 ottobre in piazza Nettuno

Almeno 11mila civili, 25mila guerriglieri talebani, 6mila soldati e poliziotti afghani, 1400 soldati alleati, di cui 44 italiani. Sono gli agghiaccianti numeri della scia di morti che la guerra in Afghanistan ha prodotto dall'inizio dei bombardamenti, di cui ricorre il decimo anniversario.

Nata come reazione agli attacchi dell'11 settembre negli Stati Uniti e con il pretesto della caccia a Bin Laden, la guerra al terrore e del terrore ha distrutto un Paese e la sua popolazione, incrementato il narco traffico e le coltivazioni di oppio e interrotto il dialogo fra culture diverse.
La guerra in Afghanistan va avanti lo stesso e, a questo punto, solo per la cieca volontà degli occupanti dell'Isaf di non ammettere il fallimento.

Per quanto riguarda l'Italia, oltre ai militari uccisi, la guerra in Afghanistan ha prodotto una continua sottrazione di risorse economiche che, in un momento di crisi come questo, sarebbero molto utili. Per avere un'idea, basti pensare che solo nel primo semestre del 2011 il governo italiano ha speso 410 milioni di euro per mantenere la presenza militare.

In corrispondenza della triste ricorrenza, le Donne in Nero di Bologna hanno indetto un presidio per domani, 8 ottobre, alle 16 in piazza Nettuno.

Tags: Guerra

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]