Radio Città Fujiko»Notizie

Ancora no all'Asp

La scuola dell'infanzia e dei nidi scende nuovamente in piazza.


di redazione
Categorie: Istruzione
scuola

Contro la decisione del Comune di Bologna di passare dal mese di settembre la gestione delle scuole materne e i nidi all'Asp Irides, oggi sono scesi ancora in piazza i maestri e le maestre delle scuole materne e dei nidi.

Ancora caos nella scuola materna e nei nidi. Il progetto del Comune di Bologna, che vuole passare la gestione di servizi educativi all'Asp Irides, è oramai al vaglio. Mancano infatti pochi giorni e il provvedimento sarà legge. Da settembre scuole materne e nidi saranno, infatti, amministrati dall'azienda qualora la giunta comunale dovesse approvare il provvedimento contestualmente al bilancio.

La maestre e i maestri stamane sono nuovamente scesi in piazza per dire no al progetto e per rinnovare la convinzione che esternalizzare un bene da sempre gestito egregiamente dal sistema comunale sia un errore grave. La scuola pubblica rappresenta, infatti, il fiore all'occhiello della città da più di 40 anni: ottimi servizi e progetti pedagogici, esempio per altri Comuni italiani e altre nazioni, ne sono la dimostrazione.

L'esito del referendum dello scorso 26 maggio, che ha decretato la vittoria della scuola pubblica non può lasciare indifferente la giunta comunale. È Vilma Fabiani dell'Usb che si fa portavoce degli insegnanti che stamane affollavano il piazzale di Liber Paradisus. La scuola non è un'azienda e "il sindaco di Bologna avrebbe dovuto fare di più, avrebbe dovuto risolvere il problema della gestione dei servizi", dice la sindacalista.

Elisabetta Severino


Ascolta l'intervista a Vilma Fabbiani
Tags: Scuola, Bologna

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]