Radio Città Fujiko»Notizie

Anche la Regione contro la riapertura del Cie

Approvata la risoluzione presentata dal consigliere del Prc Sconciaforni.


di redazione
Categorie: Migranti
cie-bologna.jpg

Dopo il Comune di Bologna, anche la Regione Emilia Romagna dice di no alla riapertura dei Centri di Identificazione ed Espulsione. Sconciaforni: "Il Governo chiarisca la sua posizione e si ridiscuta il tema dell'accoglienza e dell'integrazione a partire dalla Carta di Lampedusa".

L'Assemblea Legislativa dell'Emilia Romagna ha approvato la risoluzione presentata dal consigliere regionale Roberto Sconciaforni (Prc) per chiedere che i Centri di Identificazione ed Espulsione non riaprano. Il Ministero degli Interni ha già deciso di non riaprire quello di Modena, ma per quello di via Mattei a Bologna è previsto un bando che, dopo i lavori di ristrutturazione, faccia tornare in funzione la struttura.

Quest'oggi, però, anche viale Aldo Moro ha detto no a questo tipo di strutture, sottolineando come degradino la dignità della persona e come risultino, in ultima istanza, inutili.
"Il Ministero dell'Interno e quindi il Governo - osserva Sconciaforni - non ha ancora superato la propria ambiguità su queste strutture, nonostante ormai sia le associazioni, i sindacati e anche le Istituzioni che si oppongono ai Cie siano numerosi".
Per il consigliere, dunque, occorre proseguire la mobilitazione perché "la partita è ancora aperta".

Quanto alle alternative ai Cie, Sconciaforni propone di aprire una discussione più generale sulle politiche di accoglienza e integrazione che mettano in discussione le attuali legge italiane, generatrici di clandestinità e ricattabilità. Per questo, l'esponente di Rifondazione propone di partire dalla Carta di Lampedusa elaborata pochi mesi fa.


Ascolta le parole di Roberto Sconciaforni
Tags: Migranti, Cie

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]