Radio Città Fujiko»Notizie

Anche il Passante nella Settimana della Mobilità Sostenibile

Dal 16 al 22 settembre anche a Bologna l'iniziativa europea di sensibilizzazione.


di Alessandro Canella
Categorie: Ambiente
20160912_133244.jpg
L'assessora Priolo e gli organizzatori

Si parla di mobilità sostenibile, ma anche di Passante di Mezzo. Dal 16 al 22 settembre anche Bologna la nuova edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile. Incontri, mostre, asta di biciclette, presentazione del BiciPlan e Mobility Village. L'assessore Priolo: "Le critiche sul Passante di Mezzo ci sono utili per modificare il progetto".

A guidare l'assessorato comunale non c'è più Andrea Colombo, che dopo l'esclusione dalla giunta Merola-bis pare voler rifiutare anche le stesse deleghe nella Città Metropolitana. Irene Priolo, che ha preso il suo posto, però, conferma la sensibilità dell'Amministrazione verso il tema della mobilità sostenibile ed è per questo che anche nel 2016 Bologna aderisce alla Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, che si svolgerà dal 16 al 22 settembre.
Il Comune, in realtà, ha fatto ben poco come ammette la stessa Priolo: "Sono le associazioni che hanno organizzato tutto, perché l'Amministrazione si trovava in una fase di transizione causa elezioni".

Tra incontri di approfondimento sul tema della sostenibilità, presentazioni di libri, tour in bicicletta alla scoperta della città, asta delle bici usate, mostre, laboratori per grandi e bambini, presentazione del BiciPlan e marchiatura e riparazione delle due ruote, nel corso della settimana si farà il punto su temi come il trasporto pubblico, l'intermodalità e le trasformazioni della città in materia di mobilità. Ciò avverrà in particolare durante il Mobility Village, il 17 e 18 settembre in piazza Maggiore, dove Priolo sarà insieme alla presidente di Tper Giuseppina Gualtieri.

Durante l'iniziativa, però, ci sarà spazio per presentare e fare il punto su un'opera che di sostenibile non ha molto: il Passante di Mezzo, l'infrastruttura viaria che ha preso il posto del Passante Nord e che porterà al rifacimento e all'allargamento della tangenziale.
In questi giorni la giunta ha cominciato un tour nelle zone più interessate dal tracciato, trovando comitati che hanno avanzato critiche anche dure al progetto.
"Noi auspicavamo il confronto coi cittadini e anche che venissero avanzate osservazioni e critiche - sostiene Priolo - perché ciò ci permetterà di modificare il progetto". A questo scopo, oltre alle presentazioni nei Quartieri, per l'assessora saranno cruciali i tavoli di lavoro partecipato che si andranno a creare.

Priolo ha poi risposto alle domande dei giornalisti su temi come i T-Days, che verranno confermati ma con modifiche per mitigare l'impatto sulla mobilità, e il People Mover, un'opera dalla quale, sottolinea l'assessora, non si torna indietro. Un piccolo stop, invece, è arrivato alle mire di chi vorrebbe allungare la navetta fino al Caab, dove sorgerà Fico. La soluzione migliore per Palazzo D'Accursio sembrerebbe essere quella del tram.


Ascolta l'intervista ad Irene Priolo

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]