Radio Città Fujiko»Notizie

Afghanistan, mozione M5S per il ritiro

I grillini depositano alla Camera una mozione per la exit strategy dalla guerra in Afghanistan.


di redazione
Categorie: Esteri
afghanistan46.jpg

"Anche un mese prima è una vittoria". In questo modo il M5S motiva la mozione depositata alla Camera per il ritiro del contingente italiano (previsto nel 2014) dall'Afghanistan. Proposti anche interventi sociali in favore dei civili.

Il Movimento 5 Stelle ha presentato una mozione alla Camera che "impegna il governo a elaborare e comunicare con chiarezza al popolo italiano un piano di rientro immediato del nostro contingente militare dall'Afghanistan".
Sebbene l'exit strategy preveda che i soldati italiani abbandonino il Paese nel 2014, i grillini insistono sul fatto che "anche un mese prima sarebbe un successo per il nostro Paese". Ciò anche per ragioni economiche, visto che per la guerra che dura ormai da 12 anni sono stati spesi miliardi di euro dei contribuenti.

Il ritiro, però, secondo l'idea del movimento dovrebbe essere accompagnato anche da progetti rivolti alla società civile e alle donne afghane, vere vittime del lungo conflitto.
"In Afghanistan è tutto distrutto - spiega il deputato del M5S Manlio Di Stefano ai microfoni dei colleghi di Radio Onda D'Urto - non c'è più lavoro, non c'è più sanità, non c'è più nulla. Per fortuna ci sono alcune associazioni sanitarie italiane, il vero motivo per cui essere orgogliosi del nostro Paese".


Ascolta l'intervista di Manlio Di Stefano
Tags: Guerra, M5S, Esteri

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]